Comune di Cortona

Dubbi o perplessità sul nuovo sito? Consulta la guida di navigazione.

Guida al nuovo sito

Sabato di grandi eventi a Cortona

pubblicato il 05.02.2020

Ottima partecipazione di pubblico alle due iniziative ospitate nella sala del consiglio comunale di Cortona lo scorso fine settimana.

I due eventi, benché dai contenuti differenti l’uno dall’altro, sono stati uniti da un filo conduttore comune: il desiderio di ricordare figure importanti della storia cortonese, alle quali la città rimane legata.

Il primo, che si è svolto la mattina, promosso dal Lions club Corito Clanis, è stato dedicato al ricordo di Domenico Capannini, il carabiniere eroe, nativo di Cortona, caduto sotto il fuoco dei soldati tedeschi, nella notte fra l’8 e il 9 settembre 1943, mentre cercava di difendere il presidio dell’Arma di Trento. Molto apprezzato l’intervento dei relatori, tra i quali il professor Carlo Felice Casùla, professore emerito di storia contemporanea presso l’università Roma Tre. Altrettanto interesse ha suscitato il libro dal titolo: «In memoria di Domenico Capannini decorato di medaglia d’argento al valore militare» scritto da Manola Solfanelli e Sara Fresi, il quale ripercorre la vita del carabiniere ucciso grazie alla pubblicazione di documenti d’archivio e di una serie di testimonianze personali.

Il secondo, che ha avuto luogo nel pomeriggio, ed è stato promosso dalla Fraternità dei frati minori di Santa Margherita, ha riguardato la figura di Margherita da Laviano e da Cortonacon la presentazione della seconda edizione del volume «Santa Margherita da Cortona», curata da padre Federico Cornacchini, il cui lungo e approfondito lavoro di ricerca permette di arricchire i contenuti pubblicati in quella precedente. Il libro è stato presentato al cospetto del vescovo di Arezzo, Cortona e Sansepolcro, monsignor Riccardo Fontana, del sindaco Luciano Meoni e del padre provinciale dei Frati minori della Toscana, fra Guido Fineschi. Lo studioso medievalista francescano, padre Fortunato Iozzelli, ha tenuto una lectio magistralis dedicata alla figura della Santa. Dal canto suo, padre Federico Cornacchini ha messo in luce le parti del testo più rilevanti e ha mostrato ai presenti, in via eccezionale, un prezioso codice manoscritto dei primi anni del 1300, contenente preziosi riferimenti alla vita della Santa.

«Un sabato speciale per Cortona – ha commentato il sindaco Luciano Meoni. I due eventi, entrambi molto partecipati, testimoniano la vocazione della città a ospitare iniziative serie e di contenuto.  Un ringraziamento particolare al vescovo di Arezzo, Cortona e Sansepolcro, monsignor Riccardo Fontana, che non ha voluto mancare all’appuntamento».

Last updated: September 19, 2013, 2:26:34 PM

In Evidenza

Informazioni e Recapiti