Comune di Cortona

Dubbi o perplessità sul nuovo sito? Consulta la guida di navigazione.

Guida al nuovo sito

ARCHEOJUNIOR E ARCHEOTREKKING 2017: Un progetto pe l’area della valdichiana

pubblicato il 03.10.2017

ARCHEOJUNIOR E ARCHEOTREKKING 2017:

Un progetto pe l’area della valdichiana

L’ESTATE ”CULTURALE” A TUTTO TONDO DI AION CULTURA

Promuovere il patrimonio culturale tra divertimento, escursioni, esperienzialità e partecipazione attiva: questa la formula proposta da AION Cultura per l’estate 2017. Da aprile alla fine di settembre si sono infatti alternate iniziative per grandi e bambini all’insegna del divertimento, della fantasia e della scoperta del territorio di Cortona e del suo patrimonio culturale.

Nel campo delle attività ludico-educative per l’extra scuola, in parole povere le attività didattiche al museo!, a fine giugno e a fine agosto è stata la volta degli ArcheoJunior, cioè i laboratori di arte e archeologia sperimentali proposti a bambine e bambini in collaborazione con il MAEC, il Museo Diocesano di Cortona e il Museo Comunale di Lucignano.

In collaborazione poi con la Regione Toscana nell’ambito del progetto “S-passo al Museo” c’è stato il rush finale 11-14 settembre con quattro giornate intere dedicate a gite, visite e laboratori nei musei della Valdichiana per un viaggio nel tempo – interamente gratuito! - che ha portato bambini e ragazzi alla scoperta del territorio, della sua storia e dei suoi musei. Si sono toccati i musei di Castiglion Fiorentino, Foiano, Lucignano, Monte Sansavino, Arezzo (Museo dei Mezzi di Comunicazione) e la Torre di Marciano oltre, ovviamente, al “campo base” al MAEC di Cortona: il modo migliore per chiudere le vacanze!

Oltre 150 i ragazzi che in questi mesi hanno fruito delle attività promosse da AION Cultura.

 “Percorrere la Storia 2.0" è stato invece il progetto proposto da AION Cultura per andare alla scoperta dei numerosi Cammini culturali presenti sul nostro territorio, in collaborazione con il Comune di Cortona e con il supporto determinante del Gruppo Trekking Camucia. L’idea nasceva dalla volontà di promuovere la conoscenza del nostro patrimonio materiale e immateriale attraverso lo storytelling del “Turismo esperienziale” proponendo un’offerta strettamente legata all’essenza del territorio, attraverso la quale vivere un’esperienza indimenticabile, per i turisti ma anche per chi questi territori li abita da sempre.

Si è scelta quindi la strada della lentezza, del passo dopo passo, cioè di un trekking che vada ad intercettare monumenti e tipicità, così da creare una sinergia tra territorio, Beni Culturali ed eccellenze in maniera innovativa oltre che salutare: “Camminando si abita un paesaggio, lo si vive a passo lento e non si è mai soli. Si è in compagnia di ciò che ci circonda, in un dialogo continuo tra il corpo e l'anima… Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi”. Ogni trekking si è dunque focalizzato su uno dei Cammini cortonesi, caratterizzandosi ogni volta per passeggiate inframezzate a degustazioni, visite archeologiche, letture, suggestioni, con l’idea di coniugare la passione per il camminare e per il “movimento lento” al piacere della scoperta (spesso “ri”scoperta) del patrimonio storico ed archeologico del nostro territorio. Il primo trekking, Sulle tracce di Annibale, si è svolto sul Cammino di Annibale-Rete degli Etruschi in occasione delle Giornate Internazionali del Mediterraneo Antico promosse dalla Rotta dei Fenici - Itinarario Culturale del Consiglio d'Europa, in cerca del luogo della battaglia del Trasimeno del 217 a.C. Il Secondo archeotrekking, Sui passi degli antichi pellegrini, ha proposto invece un itinerario di mezza costa che ricalcasse parte del percorso della Via Romea Germanica attualmente individuata e mappata, un anello che congiunge Tavarnelle e Montecchio Vesponi, passando anche per la tomba etrusca di Mezzavia. Il terzo archeotrekking, Le vie di Francesco, questa volta in collaborazione con l'Associazione "I Cammini di Francesco in Toscana" e sempre con la fondamentale partnership del Gruppo Trekking Camucia, si è snodato tra il convento de Le Celle e il monte Sant'Egidio, alla scoperta di tracce etrusco-romane, antichi cavalieri e soprattutto di San Francesco che tanto amò questi luoghi. Infine ultimo appuntamento stagionale per gli amanti degli Archeotrekking, del movimento lento e della storia in concomitanza con le Giornate Europee del Patrimonio, è stato Gli Etruschi e l’Equinozio d'Autunno, una passeggiata tra Portole e Ginezzo sulla montagna cortonese alla scoperta delle tradizioni degli Etruschi e delle strade antiche del MACparco. Ad accoglierci anche gli amici della "Fabbrica del Sole" con la loro Off Grif Academy Monte Ginezzo. Tanti tantissimi gli amici vecchi e nuovi che sono partiti con noi per questa nuova avventura! A loro il nostro più sentito ringraziamento, in particolare a Luca Pietri e Claudio Cipolli del Gruppo Trekking Camucia.

 

 

Last updated: September 19, 2013, 2:26:34 PM

In Evidenza

Informazioni e Recapiti