Comune di Cortona

Dubbi o perplessità sul nuovo sito? Consulta la guida di navigazione.

Guida al nuovo sito

Cortonantiquaria #55 Chiude con un ottimo risultato la cinquantacinquesima edizione della mostra antiquaria più vecchia d’Italia Oltre 4000 i visitatori. Forte presenza di stranieri e buoni risultati economici

pubblicato il 04.09.2017

Cortonantiquaria  #55

Chiude con un ottimo risultato la cinquantacinquesima edizione della mostra antiquaria più vecchia d’Italia

Oltre 4000 i visitatori. Forte presenza di stranieri e buoni risultati economici

 

Il Sindaco Francesca Basanieri: “Edizione che ha confermato l’affetto della città per la mostra e ha dimostrato che il lavoro serio e professionale paga sempre. Un evento straordinario quello di Infinito Leopardi.

 

La mostra Cortonantiquaria ha rappresentato la degna prosecuzione di un’estate sicuramente positiva per il turismo e per le tante iniziative proposte a Cortona.

L’intera città in questi giorni, a cavallo tra agosto e settembre, si è  immersa in un mondo di arte, antiquariato e poesia. Con i suoi musei e le sue mostre Cortona è sempre più al centro delle tendenza culturali italiane.

Un città ancora una volta che indica la strada dello sviluppo culturale e turistico: da Tripla AAA.

La 55ma edizione di Cortonantiquaria, la più antica mostra antiquaria d’Italia, si è chiusa con un ottimo risultato, oltre 4000 visitatori con un aumento superiore al 10%, che conferma l’esposizione come una delle più qualificate ed apprezzate del settore. Ottimo anche il risultato della collaborazione con i ristoratori cortonesi, infatti sono stati molti coloro che hanno usufruito del pacchetto di “Vetrina Toscana” con menù abbinati alla mostra.

Un’edizione che anche sotto il profilo delle vendite ha dimostrato grande  vitalità, ottimi affari per i 32 antiquari provenienti da tutta Italia, con vendite anche di una certa consistenza.

Cortona rimane punto di riferimento per acquisti e vendite di alto livello. 

 

Per Cortona, afferma il Sindaco Francesca Basanieri, la mostra Cortonantiquaria rappresenta un appuntamento irrinunciabile e, nonostante le oggettive difficoltà del settore e degli Enti Locali, quest’anno grazie ad un rinnovato impegno dei partner privati su tutti la Banca Popolare di Cortona, la Camera di Commercio e la Fondazione Settembrini e Arezzo Fiere e Congressi, e dell’organizzazione della Cortona Sviluppo, siamo stati in grado di offrire un’edizione molto bella e ricca di iniziative collaterali.

In particolare credo che l’esposizione dedicata a Giacomo Leopardi con la messa in mostra del manoscritto originale de “l’Infinto”,  sia stata un evento nell’evento.

Siamo stati tutti trasportati dalla magia di vedere dal vivo il testo scritto di proprio pugno da Leopardi, di questo devo ringraziare il Comune di Visso e la società Sistema Museo che hanno costruito assieme a noi questo evento. Un ringraziamento particolare lo devo ancora una volta a Furio Velona, antiquario storico della mostra, che in prima persona si è impegnato ricoprendo per il secondo anno la carica di Direttore Scientifico, e che ha garantito un’alta qualità degli espositori.  Con lui stiamo già programmando l’edizione 56.”

 

Cortonantinquaria si conferma come un appuntamento di assoluta qualità per collezionisti e appassionati che si sentono tutelati negli acquisti dalla credibilità della manifestazione.

 

Una mostra, prosegue il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri, che continua ad avere un forte impatto economico e turistico sulla città ed il territorio, oltre ai numeri, che già sono buoni, infatti, la mostra è stata esempio di gestione e collaborazione con il territorio: ricordo gli accordi con i ristoratori, le sinergie con il MAEC, la forza del Premio Cortonantiquaria che quest’anno ha assunto un valore speciale con l’assegnazione alla Scuola Normale Superiore di Pisa.

Simbolicamente la mostra Cortonantiquaria ha chiuso una estate straordinaria per il turismo. Non siamo in grado di avere dati precisi, ma tutti gli indicatori in nostro possesso ci dicono che c’è stato un grande afflusso, con una grande componente di turisti stranieri.  Insomma ci sono le basi per affrontare con decisione e convinzione le sfide per la 56 edizione.

Una mostra come la nostra non ha paragoni in Italia e di questo siamo convinti.”

 

 

 

Last updated: September 19, 2013, 2:26:34 PM

In Evidenza

Informazioni e Recapiti