Comune di Cortona

Dubbi o perplessità sul nuovo sito? Consulta la guida di navigazione.

Guida al nuovo sito

Scatta la seconda edizione di HACKCORTONA 2 e 3 settembre Centro Convegni S.Agostino

pubblicato il 01.09.2017

Scatta la seconda edizione di HACKCORTONA

 

 

La tecnologia e la creatività incontrano la storia e l’arte di Cortona

Sabato 2 e domenica 3 settembre al Centro S.Agostino

Cortona lancia la sfida allo sviluppo del territorio

 

 

Il Sindaco Francesca Basanieri: “Occasione straordinaria per imprenditori e giovani.         La nostra città ed il suo territorio si candidano a diventare un centro propulsivo di innovazione e creatività.”

 

Dopo il successo dell’edizione 2016 torna la competizione di creatività informatica HackCortona che si svolgerà presso il centro S.Agostino il 2 e 3 settembre pv.

 

“Una sfida che si sentiamo di affrontare, dichiara il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri, perché siamo consapevoli delle potenzialità di Cortona e del suo territorio, che hanno una grande vocazione turistica e produttiva, ma che devono spingere nella direzione dell’innovazione e della creatività giovanile.

Assieme alla Banca Popolare di Cortona abbiamo progettato e promosso questa maratona creativa che vedrà in campo circa centro giovani programmatori informatici e sono convinta che questa possa essere un’occasione speciale per i nostri imprenditori per comprendere i linguaggi del futuro e cogliere le opportunità che verranno da questi ragazzi.

A riprova di quanto Cortona sia appetibile per questo segmento di sviluppo vi è la presenza di alcune delle Istituzioni e delle aziende più prestigiose d’Italia e d’Europa, come la Scuola Normale Superiore di Pisa, Il CNR, il King’s College di Londra, Bloomberg, IBM, Uno informatica ed altre. Starà a noi, conclude il Sindaco di Cortona Basanieri, far crescere questi rapporti e creare le condizioni per un nuovo sviluppo creativo, ma sono convinta che la strada è quella giusta.”

 

HackCortona, che nasce da una partnership con  King’s College di Londra Tech Society, è il primo esempio in Italia, se non addirittura nel mondo, di Hackathon organizzata in un luogo d’arte, come il Centro Convegni S. Agostino, convento del XIII secolo.

L’edizione 2017 di HackCortona  ha creato attorno alla gara anche un contesto allargato: un evento che prenda spunto dalla Hackathon con l’intento di creare interesse ed attenzione sul tema dell’economia della conoscenza e sulla possibilità di poter sviluppare i primi semi di attività basate sull’innovazione e la tecnologia, catalizzando tutte le energie che a vario titolo oggi già frequentano il Territorio stesso e che ne apprezzano i valori esistenti.

Questo sta ad enfatizzare il connubio tra Arte, Territorio e Tecnologia, che è una peculiarità italiana e toscana in particolare, non riscontrabile in altre parti del mondo.

La domenica pomeriggio a partire dalle ore 15 ci sarà la presentazione dei progetti poi la cerimonia di premiazione di HackCortona 2017.

Successivamente il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri e il Direttore Generale della Banca Popolare di Cortona Roberto Calzini introdurranno il tema del pomeriggio: “Se e come sia possibile nel nostro Territorio creare le basi per un’ economia basata sulla conoscenza, sulla tecnologia sulle idee e sull’innovazione, partendo dai valori di tradizione, ambiente, cura del Territorio, qualità della vita.” Per fare questo sono stati invitati a fornire la loro testimonianza alcuni protagonisti del mondo tech.

La prima testimonianza è di un giovane fondatore di Start up, Matteo Achilli, dalla cui storia è stato tratto il film The startup. Achilli è il fondatore di Egomnia, il social network per chi offre e cerca lavoro. E’ stato considerato il Mark Zuckerberg italiano e nel 2014 la BBC lo ha incluso nel documentario The Next Billionaires.

Altra importante testimonianza arriva dall’Ingegner Raffaele De Lucia di IBM esperto in cognitive computing, che presenterà il progetto Watson e parlerà delle potenzialità dell’intelligenza artificiale, che costituirà la prossima ondata innovativa destinata a incidere in maniera molto significativa sul nostro modo di vivere e lavorare.

Innovatori, curiosi, sognatori, investitori, spiriti indomiti sono invitati a partecipare.

Oltre al Comune e alla Banca l’evento è stato possibile grazie a KCL Tech Society, MLH−Major League Hacking, GitHub, Bloomberg, .Tech domains e Uno Informatica, con il supporto di King’s College London, Scuola Normale Superiore di Pisa e CNR.

 

L’organizzazione è affidata a KCL Tech, society parte del dipartimento d’informatica del King’s College London, in collaborazione con il Comitato Mix Festival.

Last updated: September 19, 2013, 2:26:34 PM

In Evidenza

Informazioni e Recapiti